AUDIOGUIDA DI PARIS

Audioguida di Paris

CATTEDRALE DI NOTRE DAME

Lo spazio adibito è stato occupato da edifici religiosisin dall’età romana. In passato, com’è risaputo, vi era un tempio dedicato a Giove, poi una chiesa altomedievale risalente al secolo VIchiamataSaint-Étiennee infine, più tardi, una chiesa romanica.

La struttura che possiamo vedere oggi fu costruita tra il 1163 e il 1245 in stile gotico, ed era dedicata alla Vergine Maria. Nel corso dei suoi 8 secoli di storia fu sottoposta a diverse restaurazioni, tra le quali la più importante avvennenel secolo XIX, in seguito al deterioramento sofferto a causa della Rivoluzione Francese.

Furono ricostruiti e restaurati i suoi famosi gargoyle, e modificate diverse parti della strutturae la lancetta del campanile, che termina con una croce sulla quale è posizionato un gallo di bronzo decorato con tre reliquie. Con i suoi 93 metri di altezza, costituisce un parasole spirituale che protegge i fedeli di Notre Dame dalle tempeste.

Una delle leggende che aleggiano attorno questo edificio racconta che la costruzione di una delle porte era stata commissionata ad un giovane, che invocò il diavolo affinché lo aiutasse a costruirla in cambio della sua stessa anima. Il giorno seguente questa era già pronta, e il ragazzo da apprendista divenne maestro: tuttavia, il diavolo non smise di tormentarlo reclamando la sua anima.Pochi giorni dopo il ragazzo fu trovato morto in circostanzemisteriose.

La cattedrale presenta due torri di 69 metri ciascuna, all’interno delle quali si possono vedere il campanile e i mitici gargoyle, che servono perliberare l’acqua dai tetti in caso di pioggia. Un’altra delle leggendedi Notre Dame racconta che quando Giovanna D’Arco fu arsa viva, i gargoyle si svegliarono diffondendo il terrore per tutta Parigi, per vendicarsi della morte dell’eroina. Il giorno seguente, decine di cadaveri apparvero sulle strade: erano le persone che avevano assistito alla morte di Giovanna e non l’avevano aiutata.

Al suo interno spiccano i colorati rosoni e vetrate, gli archi a volta, le alte colonne e la cripta, che contiene delle rovine scoperte nel 1965 durante alcuni scavi.

La Cattedrale di Notre Dame è stato scenario di libri e grandi successi.Victor Hugo ha inserito- nel suo famoso romanzo - il gobbo Quasimodo sul campanile dellacattedrale, al suo interno Napoleone Bonaparte fu incoronato e a Giovanna D’Arco fu concessa la beatificazione. 

Audioguida di Paris - Cattedrale di Notre Dame
Audioguida di Paris - Cattedrale di Notre Dame

1. Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Cattedrale di Notre Dame

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

NOTA: NELL’ULTIMO PUNTO DELL’AUDIOGUIDA VIENE RACCONTATO L’INCENDIO DELLA CATTEDRALE DI NOTRE DAME

MUSEO DEL LOUVRE

Questo museo è ubicato in un’antica fortificazione del XII secolo, che successivamente verrà convertita in residenza reale. Più tardi, quando la monarchia francese si trasferì al Palazzo di Versailles, l’edificio verrà riutilizzato come museo.

Nel1793, il Museo del Louvre aprì le sue porte al pubblico, ospitando le collezioni della monarchia francese. Con il passare del tempo, l’esposizione iniziò a crescere grazie a confische, vittorie militari e donazioni private, raccogliendo finora un totale di circa 445.000 pezzi, di cui 35.000 sono ancora esposti.

Nel 1989 fu costruita la piramide di cristallo chesimboleggia il museo, essendo oggi la sua porta di accesso.

Il museo è diviso per tematiche. Tra le sue opere spiccano:
La Gioconda di Leonardo da Vinci, La Libertà che guida il popolo di Delacroix, le Nozze di Cana di Veronese, la Venere di Milo dell’Antica Grecia, lo Scriba Rosso dell’Antico Egittoe la Nike di Samotracia del periodo ellenistico. 

Audioguida di Paris - Museo del Louvre

2. Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Museo del Louvre

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

SAINTE CHAPELLE

Questa chiesa di stile gotico fu costruita nel 1242 per ordine del re Luigi IX. Il monarca aveva acquistato le Sacre Reliquie per gli imperatori di Costantinopoli, e questa nuova costruzione sarebbe dovuto essere il luogo presso cuideporle.

Si tratta delle reliquie della Passione di Cristo: la corona di spine, un pezzo della Santa Croce, un ferro di una lancia… fino a 10 elementi del martirio di Gesù Cristo, dei quali il re venne in possesso. Tali oggetti trasformarono Parigi nella seconda capitale della cristianità.

La particolarità di questo edificio sono le vetrate della cappella superiore, che sopravvissero alla Rivoluzione Franceseper essere state coperte da grandiraccoglitori. Queste 15 vetrateinondano la cappella di luce e colori, con scene che narrano la storia dell’umanità, dalla Genesi fino alla Resurrezione di Cristo.

Oggi le reliquie sopravvissute alla Rivoluzione si trovano nella Cattedrale di Notre Dame. 

Audioguida di Paris - Sainte Chapelle

3. Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Sainte Chapelle

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

LA RIVOLUZIONE FRANCESE

È stata uno degli avvenimenti più importanti della storia recente, che segna la fine dell’Età Moderna e l’inizio dell’Età Contemporanea.

Ebbe inizio il 14 luglio 1789, quando il popolo prese la Bastiglia, un’antica fortezza e prigione che rappresentava l’oppressionedell’Antico Regime.

Diversi furono i motivi che accesero la Rivoluzione; la nobiltà e l’alto clero godevano di privilegi e non pagavano imposte; la costante salita delle imposte dei ceti bassi, che era dovuta alla crisi economica che colpì la Francia; i cattivi raccolti chefecero salire il prezzo dei beni di consumo basici come il pane o i cereali; ma il detonatore fu l’apparizione del movimento illuminista, con i suoi grandi difensori e promotori di ideali come l’uguaglianza, la ragione e la libertà.

Spinti da queste motivazioni, presero dunque la Bastiglia e, un mese dopo, l’Assemblea Nazionale tolse ogni privilegio a nobiltà e clero, obbligandoli a pagare imposte. Nel 1791 fu pubblicata la nuova costituzione francese, applicando l’ideale di uguaglianza collettiva di fronte alla legge.

Tuttavia, il popolo iniziò ad appoggiare le idee radicali dei giacobini, ideeche si promettevano di imporre in Francia una Repubblica Rivoluzionaria che avrebbe allontanato la monarchia.

Alla fine presero il Palazzo delle Tuileries, catturando il re e la sua famiglia. I giacobini iniziarono a decapitare teste, condannando a morte clerici, nobili, membri dell’alta borghesia e la stessa monarchia: nel 1793 morì sotto la ghigliottina il re Luigi XVI, e successivamente sua moglie MariaAntonietta.

Con la morte di Luigi XVI si diede fine alla monarchia costituzionale, iniziando così il periodo conosciuto come Terrore, durante il quale i giacobini, guidati da Robespierre, utilizzarono la ghigliottina indiscriminatamente.

Nel 1795 la borghesia riprese il potere, creò una nuova costituzione e iniziò una nuova fase nella Rivoluzione Francese chiamata Direttorio, causando ancora più rivolte giacobine.

La Rivoluzione terminò nel 1799, quando Napoleone Bonaparte fece un colpo di stato autoproclamandosi imperatore di Francia ed estendendo gli ideali di libertà, uguaglianza e fraternità. 

Audioguida di Paris - La Rivoluzione Francese

4. Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida La Rivoluzione Francese

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

CONCIERGERIE

L’edificio fu la residenza realedal secolo X al XIV, quando Carlo V abbandonò il palazzo e questo fu convertito in prigione di Stato.

Durante la Rivoluzione Francese fu l’anticameradella morte: più di 2700 prigionieri furono condannati a morte dopo aver oltrepassato le sue mura.

Uno dei detenuti più famosi fu Maria Antonietta. È stata realizzata una ricostruzione molto dettagliata della sua cella, dalla quale la regina tentò di fuggire. Successivamente, è stato necessario rinchiuderla dentro assieme a delle guardie prima di essere decapitata in Place de la Concorde. La sua cella originale fu trasformata in una cappella per ordine di Luigi XVIII.

Altri famosi prigionieri furono Antoine Lavoisier, Francesco de Miranda o Maximilien Robespierre.

La Conciergeriefu utilizzata come carcere fino al 1914, e oggi può essere visitata. Durante la visita è possibile notare la differenza nelle condizioni dei prigionieri poveri e di quelli ricchi, e la separazione tra donne e uomini. Mentre i poveri dormivano a terra ed erano mal nutriti, i detenuti più ricchi avevano a disposizione letti e mobili, e in alcuni casi persino dei servi. 

Audioguida di Paris - Conciergerie

5. Audioguida Conciergerie

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Conciergerie

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Conciergerie

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Conciergerie

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Conciergerie

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Conciergerie

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

TORRE EIFFEL

In occasione dell’Esposizione Universale del 1889,si decise di erigere sul Campo diMarte una torre in ferro per commemorare il primo centenario della Rivoluzione Francese.

Il Bollettino ufficiale francese pubblicò un concorso pertrovare la migliore proposta di design. Tra i 107 progetti presentati, fu scelto quello di Gustave Eiffel. Il design della torre era costituito da 18.000 pezzi.

Data la difficoltà, alla costruzione prese parte un team di esperti in viadotti metallici di grosse dimensioni.

La “Protesta contro la torre del Sig. Eiffel” fu uno degli inconvenienti sorti durante il progetto. Grandi artisti del mondo letterario e artistico come Guy de Maupassant, Alexandre Dumas o François Coppéela vedevano come una costruzione di metalloinutile e mostruosanel pieno centro della città che loro amavano tanto.

Tali polemiche terminarono dopo aver completato la torre in tempo record: 2 anni, 2 mesi e 5 giorni, sviluppata lungo125 metri di larghezza e 300 metri di altezza.

Durante l’Esposizione Universale la torre ebbe un gran successo, arrivando a ricevere 2 milioni di visitatori. Tuttavia, negli anni successivi, l’interesse della gente diminuì portando a considerare la possibilità di doverla distruggere.

Per evitare ciò,Gustave Eiffel cercò di conferire alla torre un uso scientifico: per un po’ di tempo fu così utilizzata come osservatorio, antenna radiofonica e, successivamente, come antenna televisiva. Di fatto, durante la Prima e la Seconda Guerra Mondiale furono emessi e intercettati svariati messaggi da entrambi i fronti.

Una delle vicende più ricordate fu quando il famoso sartoFranz Reichelt,basandosi sui disegni di Leonardo da Vinci,creò un paracadute e decise di provarlo lanciandosi dalla torre sotto gli occhi di una grande folla.

Disgraziatamente,Reicheltmorì nell’atto. 

Audioguida di Paris - Torre Eiffel

6. Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Torre Eiffel

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

CAMPO DI MARTE

Si tratta dei giardini situati ai piedi della Torre Eiffel. Proprio dall’altra parte si troval’École Militaire, che veniva utilizzata come campo di addestramento.

All’inizio il Campo di Marte era dedicato alla coltivazione di ortaggi, e fu dopo la costruzione dell’École Militaireche ricevette questo nome in onore del dio romano della guerra, Marte.

In questo grande terreno sono state celebrate esposizioni universali e feste rivoluzionarie, come ad esempio la festa dellaFederazionedurante la quale ogni anno, il 14 luglio, si celebra la presa della Bastiglia, ovvero l’inizio della Rivoluzione Francese.

Durante la Rivoluzione, una grande massa popolare manifestò sul Campo di Marteaffinchè la Francia si convertisse in Repubblica e venisseeliminata la monarchia. La faida terminò con 50 morti e centinaia di feriti. 

Audioguida di Paris - Campo di Marte

7. Audioguida Campo di Marte

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Campo di Marte

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Campo di Marte

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Campo di Marte

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Campo di Marte

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Campo di Marte

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PALAZZO NAZIONALE DEGLI INVALIDI

Il re di Francia Luigi XIV, preoccupato per i veterani di guerra rimasti senza dimora, fece costruire nel secolo XVII questo complesso perché servisse loro come nuova residenza.

I primi ospiti arrivarono nel 1674, raggiungendo un totale di circa 4.000 alla fine del secolo.

All’interno dello spazio, Luigi XIV ordinò la costruzione di due chiese separate però simili tra loro: la chiesadi Saint Louis desInvalides, conosciuta come Chiesa dei Soldati, e la chiesa del Dôme, chiamata così per la sua grande cupola dorata ricoperta d’oro, la quale sarebbe servita per il culto del monarca e della nobiltà.

A partire dal 1840,la chiesa delDômefu trasformata in un mausoleo destinato a contenere le reliquiedi Napoleone Bonaparte. Il suo corpo fu trasferito dall’Isola di Sant’Elena, dove fu morì esiliato, fino a Parigi. Le ceneri furono collocate in un sarcofago attorniato da una galleria circolare decorata con rilievi e statue che descrivono le battaglie alle quali prese parte.

Qui riposano anche il figlio di Napoleone, suo fratello Giuseppe Bonaparte I re di Spagna e vari marescialli comeLyautey, FocheLeclerc.

Il palazzo ospita un ospedale dove venivanotrasferiti i feriti più gravi, così come il Museo dell’Armata, il Museo dell’Artiglieria e il Museo di Storia Contemporanea. 

Audioguida di Paris - Palazzo Nazionale Degli Invalidi

8. Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Palazzo Nazionale Degli Invalidi

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PANTHEON DI PARIGI

Fu costruito alla fine del secolo XVIII cercando di unire sotto uno stesso edificio la semplicità dell’architettura gotica e la grandiosità dell’architettura greca.

Al principio sarebbe dovuto essere una chiesa dedicata a Santa Genoveffa, patrona della città, ma con la Terza Repubblica si decise di utilizzare l’edificio come mausoleo dove avrebbero riposatole anime dei personaggi francesi più illustri de Francia. Così, all’interno della cripta, è possibile trovare le tombe di Voltaire, Rousseau, Victor Hugo, Marie Curie, Louis Braille, Jean Monnet o Alexandre Dumas.

Inoltre, sulle pareti sono inscritti i nomi dei caduti durante le rivoluzioni del 1830 e 1848, e quelli degli scrittori francesi morti durante la Prima e Seconda Guerra Mondiale. 

Audioguida di Paris - Pantheon di Parigi

9. Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Pantheon di Parigi

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

CATACOMBE DI PARIGI

Si tratta di un sistema di gallerie sotterranee lunghe 300 km che ospitano più di 6 milioni di resti umani di distinte epoche.

All’inizio queste gallerie erano conosciute come LesCarrières de Paris, che erano delle cave di roccia calcarea che furono utilizzate per costruire gran parte dei monumenti che oggi possiamo ammirare in tutta la città.

Successivamente, il loro utilizzo cambiò radicalmente, dato che nel 1786 si decise di trasferire in queste gallerie i cadaveri e le ossa provenienti dai vari cimiteri della zona dato che questi, a causa delle epidemie e malattie che stavano devastando Parigi, si stavano massificando.

Furono impiegati 15 mesi circa nel trasferire durante la nottele milioni di ossa esistenti, per non destare indiscrezioni.

Solo una minima parte delle gallerie è aperta al pubblico.

Durante la Seconda Guerra Mondiale entrambi i fronti utilizzarono i tunnel per i propri scopi, arrivando a costruire un bunker in una delle aree sotterranee.  

Audioguida di Paris - Catacombe di Parigi

10. Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Catacombe di Parigi

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

ARCO DI TRIONFO

È un altro dei monumenti più rappresentativi della città, che rappresenta le vittorie dell’esercito francese sotto il comando di Napoleone. Quest’ultimo fu, di fatto, colui che ne ordinò la costruzione dopo la battaglia di Austerlitz nel 1806. Furono impiegati ben 30 anni per costruirlo, quindi Napoleone, che morì nel 1821, non potèmai vederlo completato. Le sue reliquie, quando furono rimpatriate da Sant’Elena, furono fatte passare al di sotto dell’arco nel tragitto verso il Palazzo degli Invalidi.

Sui suoi quattro pilastri furono incisi i nomi delle battaglie vinte da Napoleone, insieme ai nomi dei 558 generali francesi che lo aiutarono.Alcuni di questi nomi sono sottolineati, indicandoche la loro morte è avvenuta sul campo di battaglia.

È alto 50 metri, e sulla sua base si trova la Tomba del Milite Ignoto.Proprio al lato, si trova una fiamma perenne, che rappresenta il milione e mezzo di soldati morti durante la Prima Guerra Mondiale e che non furono mai identificati.

Alcune settimane dopo la fine della guerra, Charles Godefroyfece volare il suo aeroplano attraverso l’Arco per rendere omaggio a tutti gli aviatori morti in guerra.

A seguito delle battaglie, tutti i soldati francesi attraversavano l’arco per celebrare le proprie vittorie.In compenso, per le due sconfitte subite dall’esercito francese (la guerra Franco-prussiana e l’occupazione nazista di Parigi), sono stati i tedeschi ad attraversare l’arco per celebrare la propria vittoria. 

Audioguida di Paris - Arco di Trionfo

11. Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Arco di Trionfo

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

GLI CHAMPS-ÉLYSÉES

Con una lunghezza di 2 km, si tratta di uno dei viali più famosi di tutto il mondo, che collega l’Arco di Trionfo conPlace de la Concorde. È anche il luogo dove si conclude ogni anno l'ultima tappa del Tour de France.

Il suo nome proviene dalla mitologia greca (Campi Elisi), a cui si fa riferimento al luogo in cui si recano le buone anime alla morte delle persone: ciò che corrisponderebbe al paradiso cristiano, il Cielo.

Oggigiorno,per tutte le sue strade si possono trovare negozi, ristoranti, cinema… essendo un grande richiamo per francesi e turisti, oltre che ad essere un posto piacevoledove fare una passeggiata. 

Audioguida di Paris - Gli Champs-Élysées

12. Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Gli Champs-Élysées

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

GIARDINI DELLE TUILERIES

Caterina de’ Medici, moglie del re Enrico II di Francia, a seguito della morte del suo amato sposo ordinò nel 1564 la costruzione di un palazzo accompagnato da estesi giardini in puro stile fiorentino, ricordando così la sua città natale e la sua famiglia, essendo la figlia di Lorenzo II de’ Medici.

Il nome Tuileries fa riferimento alle fabbriche di tegole (tuiles) che si trovavano nella stessa esatta posizione prima che venisse costruito il palazzo.

In quell’epoca, nei dintorni dei giardini, si celebravano grandi feste in onore dell’alta società parigina, che restavano interamente nascoste dalle mura che circondavano i giardini.

Questi giardini disponevano di grandi zone con prati, boschetti, orti, fontane, grotte, un piccolo parco zoologico, oltre che ad un grande numero di statue che sono arrivatefino ai giorni nostri.

Dopo Caterina de’ Medici il palazzo fu abitato per la maggior parte dai monarchi francesi: da Enrico IV, figlio di questa, fino a Napoleone III.

Dopo la cattura di Napoleone III nella guerra Franco-prussiana, seguendo il volere popolare, fu creata la Comune di Parigi, che si opponeva a qualsiasi segnale di imperialismo. Non durò molto, tuttavia furono promosse diverse riforme nei suoi mesi di resistenza contro il governo parigino, e servirono da esempio per molti rivoluzionari di altri paesi.

Il 23 maggio 1871 il comandante del distaccamento della Comune Jules Bergeret ordinò di bruciare il Palazzo delle Tuileries, in quanto rappresentava il potere del governo francese che la Comune non riconosceva. L’incendio durò 48 ore e rase al suolo l’intero palazzo: solo i giardini furono salvati. 

Audioguida di Paris - Giardini delle Tuileries

13. Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Giardini delle Tuileries

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

OPÉRA GARNIER

A metà del XIX secolo, Napoleone III ordinò la costruzione di un nuovo teatro dell’opera, per il quale fu indetto un concorso in cui furono presentati più di 170 progetti: tra questi fu selezionato il progetto dell’architetto Charles Garnier, che allora aveva 35 anni.

Al suo esterno spicca la facciata, decorata con sculture allegoricherappresentanti l’Armonia, la Musica, l’Idillio, la Cantata, il Canto, il Dramma, il Ballo e l’Opera. E al suo interno, troviamo la grande scalinata principale e il palcoscenico, che all’epoca arrivò ad essere il più grande del mondo, con i suoi 49 metri di larghezza e 26 di profondità.

Durante la sua costruzione, Napoleone III ordinò di creare un viale che unisse l’Opéra con il Palazzo delle Tuileries, ma a causa di questo molte famiglie rimasero senza abitazione e la sua scelta fu così ampiamente criticata dal popolo.

Alcune voci parlavano di un possibile abbandono del progetto alla caduta del Secondo Impero Francese nel 1870, durante la guerra Franco-prussiana, dopo la cattura dell’imperatore Napoleone III nella battaglia diSedan.

Alla fineperò si decise di continuare, dato che l’anticaOpéra de Paris, conosciuta come il Teatro dell’Accademia Reale della Musica, era stata distrutta da un incendio.

Nel 1875 ebbe luogo un’importante inaugurazione, tuttavia tra i numerosi invitati non vi era l’architettodell’Opéra, Charles Garnier. A causa della sua amicizia con Napoleone III, il nuovo governo della Terza Repubblicadecise di esiliarlo.

Il Fantasma dell’Opera, la famosa opera diGastónLeroux,è ispirata all’Opéra Garnier. 

Audioguida di Paris - Opéra Garnier

14. Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Ópera Garnier

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

BASILICA DEL SACRO CUORE

Questa basilica fu costruita per onorare le 58.000 persone che persero la propria vita nella guerra Franco-prussiana.
Cominciò ad essere costruita nel 1875 e furono impiegati 39 anni prima di terminarla. Per la sua edificazione fu utilizzata una pietra speciale chiamata travertino, che riesce a mantenereil suo colore biancoimpeccabile nonostante l’inquinamento e le condizioni atmosferiche.

Proprio al di sopra dell’ingressotroviamo una statua di Gesù che reca l’iscrizione in latino “CorJesusSacratissimum”, tradotto come “Il Sacro Cuore di Gesù”.

Al suo interno spicca l’organoCavailé-Coll, il mosaico dell’abside, considerato uno dei più importanti mosaici del mondo dedicati a Cristo, e la cripta, divisa in tre cappelle ospitantila statua della Pietàe la cappella dedicata a San Pietro.

La cupola della Basilica, alta 83 metri e dotata di 237 scalini, è un eccellente punto panoramico della città. 

Audioguida di Paris - Basilica del Sacro Cuore

15. Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Basilica del Sacro Cuore

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PALAZZO DI VERSAILLES

Ai tempi di Luigi XIII, nel punto in cui oggi si trova il Palazzo diVersailles, vi era una piccola riserva di caccia e un piccolo palazzo dove dormiva il monarca.La sfarzosità per la quale si conosce Versaillessarebbe arrivata molto dopo.

Nel 1682 Luigi XIV decise di trasferire la corte nell’antico padiglione di caccia di suo padre, trasformando Versailles nel centro del governo.

Anno dopo anno, il palazzo e i giardini furono sottoposti a modifiche ed in seguito ampliati, essendo stati la residenza reale di ogni monarca fino a Luigi XVI.

Il palazzo consta di 2300 stanze tra cui spiccano la straordinaria cappella,le Grande Stanze del Re e della Regina, e la Galleria degli Specchi, una sala lunga 73 metri che possiede 375 specchi e dove si stipulò la fine della Prima Guerra Mondiale con la firma del trattato di Versailles.

La decorazione di ogni stanza fu molto attenta: i migliori artisti francesi italiani dell’epoca presero parte al progetto. Mobili, sculture, arazzi e quadri importanti trasferiti in seguito al Museo del Louvre, adornavano le pareti di ogni sala del palazzo.

Nei giardini di 800 ettari possiamo incontrare una grande diversità di piante e alberi, oltre che statue, panche, fontane e costruzioni.Spiccano il GrandTrianon, un piccolo palazzo di marmo rosa dove temporaneamentevisseNapoleone, o ilborgo di Maria Antonietta, dove la moglie diLuigi XVI si allontanava dal mondo cortigiano per condurre una semplice vitacampestre. 

Audioguida di Paris - Palazzo di Versailles
Audioguida di Paris - Palazzo di Versailles

16. Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Palazzo di Versailles

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PALAZZO E GIARDINI DEL LUSSEMBURGO

Originariamente, questo palazzo era un hotel proprietà del duca François duLuxembourg, che gli diede il proprio nome. Maria de’ Medici, all’assassinio di suo marito Enrico IV, decise di allontanarsi dalla corte e stabilirsi qui.Ecco perché l’hotel iniziò ad essere restauratonel 1615,per trasformarsi in un palazzo con giardino in perfetto stile francese.

All’aggiungere sempre più terreni circostanti, tra i quali risalta un convento di monaci certosini, i giardini crebbero considerevolmente fino a raggiungere una superficie di 22 ettari.

Il palazzo fu decorato con pittureprese dal Louvre e affreschi diDelacroix.Il suo aspetto sfarzoso rimasetale fino allo scoppio della Rivoluzione Francese, quando fu utilizzato come prigione. Durante la Seconda Guerra Mondiale veniva impiegato come quartiere generaledelle forze aeree nazistee fu costruito un bunker nel giardino.

Oggi è un luogo di svago per parigini e turisti, dove ci si può sdraiare sull’erba a prendere il sole, giocare a tennis, salire sulle giostre, partecipare a corsi di arboricultura o apicultura, ofar navigare barche a vela su scala nel suo stagno.

Inoltre, il palazzo del Lussemburgo è la sede del senato francese a partire dagli anni Sessanta. 

Audioguida di Paris - Palazzo e Giardini del Lussemburgo

17. Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Palazzo e Giardini del Lussemburgo

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

MUSEO D’ORSAY
Nel museo si trova nell’antica stazione di treniOrsay, inaugurata nel 1900 in occasione dell’Esposizione Universale diParigi.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale, lo spazio rimase abbandonato e il governo francese decise di abbatterlo,ma nel 1977 si decise di inserire all’interno della vecchia stazione un museo che ospitasse opere risalenti al secolo XIX.

Nella collezione del Museo d’Orsay possiamo ammirare pittureimpressioniste e post-impressioniste, oltre che a sculture, arti decorative, fotografie ed elementi architettonici. Gli artisti che più spiccano al suo interno sono Renoir, Cézanne, Gauguin, Monet,Van Gogh o Seurat.

La volta di cristallo e acciaio che copre la sala centrale permette di poter ammirare l’antica stazione in tutto il suo fascino, e illuminare l’intera sala di luce naturale. 

Audioguida di Paris - Museo d'Orsay

18. Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Museo d'Orsay

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PLACE DE LA CONCORDE

È la seconda piazza più grande di tutta la Francia. Fu costruita nel 1757 con il nome diPiazza di Luigi XV. Per celebrare la guarigione del re a seguito della sua malattia, di fatto, non fu soltanto dato il suo nome alla piazza, ma fu anche posizionata una statua equestre al suo centro esatto.

Durante la Rivoluzione Francese, questa piazza fu lo scenario dipiù di 1200 decapitazioni. Fu posizionata una ghigliottina per condannare a morte chiunque fosse contro la rivoluzione. Alcuni dei personaggi decapitatifurono il re Luigi XVI, la reginaMaria Antonietta, Robespierre, la principessa Isabella di Francia o Madame du Barry.

Nel 1792 la statua fu demolita, e la piazza venne ribattezzata con il nome di "Piazza della Rivoluzione".

Quando terminò la tappa più oscura di tutta la rivoluzione, denominata l’Epoca del Terrore, nel 1795,si decise di cambiare nuovamente il nome della piazza, al fine di simboleggiare la riconciliazione.Si diede così il nome di “Piazza della Concordia.”

Oggi, al centro della piazza si trova un obelisco egizio alto 23 metri e che pesa 280 tonnellate. È decorato con geroglifici che celebrano il regno del faraoneRamses II. Questo obelisco fu un regalo da parte del governo egizianonel secolo XIX. 

Audioguida di Paris - Place de la Concorde

19. Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Place de la Concorde

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

PONT DE L'ALMA

Su questo ponte,dal secolo XIX,la popolazione misurava la crescita del fiume Senna: sull’unico pilastro che tocca l’acqua vi è una statua di un soldato di fanteria.Quando l’acqua toccava i piedi del soldato,la Senna era in piena,mentre invece se l’acqua toccava le cosce, il fiume non era più navigabile.

Alla fine di gennaio del 1910,dopo svariati mesi di piogge,la Senna inondò Parigi e le gallerie della metro. Migliaia di parigini furono costretti ad evacuare le proprie casesu delle imbarcazioni. Allora l’acqua aveva addirittura raggiunto le spalledella statua, 6 metrial di sopra del livello normale. Per spostarsi per la città si dovettero costruiredelle passerelle di legno. Le inondazioni durarono35 giorni.

Da quel ponte si può vedere il tunnel dove la principessa Diana di Galles perse la vita. Proprio nella parte superiore troviamo la Fiamma della Libertà, una copia a grandezza naturale di quella che tiene in mano la Statua della Libertà di New York. Risale al 1989, coincidendo così con il 100° anniversario del primo periodico in inglese pubblicato a Parigi. La Fiamma divenne un monumento non ufficiale di Diana a seguito della sua morte avvenuta nel1997. 

Audioguida di Paris - Pont de l'alma

20. Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Pont de l'alma

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

BASILICA DI SAINT-DENIS

Le origini di questa basilica risalgonoal secolo VII, quando San Dionisio, il primo vescovo di Parigi e santo patrone di Francia, morì. Lachiesa ospita la sua tomba e fu costruita nello stesso luogo in cui anticamente si trovava il cimitero a Saint-Denis.

Dalla morte di Ugo Capeto,re vigente durante il secolo X, la basilica è stata scelta come luogo di sepoltura della monarchia francese.

A causa di ciòi re,prima di partire per una nuova battaglia, si recavano nella basilica per pregare e prendere l’orifiamma, la bandiera che simboleggiava l’abbazia francese di Saint-Denis.

Durante la Rivoluzione Francese, le tombe dei monarchi furono profanate, e i loro resti finirono in una fossa comune fino al 1817,quando le ossa furono identificatee ricollocate nelle tombe corrispondenti. I resti che non poterono essere identificati rimasero nel grande ossario situato nella cripta della basilica.

Alcuni dei personaggi storici che possiamo trovare al suo interno sono Luigi VIII il Leone, Filippo IV il Bello, Carlo V il Saggio, Isabella di Baviera, Anna d’Austria o Maria Antonietta.In totale 42 re, 32 regine e 63 principi e principesseriposano in questa basilica. 

Audioguida di Paris - Basilica di Saint-Denis

21. Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Spagnolo
- Formato mp3

Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Inglese
- Formato mp3

Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Francese
- Formato mp3

Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Tedesco
- Formato mp3

Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Italiano
- Formato mp3

Audioguida Basilica di Saint-Denis

- Speaker Portoghese
- Formato mp3

IL TRAGICO GIORNO IN CUI NOTRE DAME DI PARIGI È STATA DIVORATA DA UN INCENDIO 

Lunedì 15 aprile alle 18:20 scatta il primo allarme antincendio nella cattedrale di Notre Dame, indicando tuttavia agli agenti della sicurezza il punto sbagliato del focolaio, probabilmente a causa di un errore del sistema informatico. Per precauzione la cattedrale è stata fatta evacuare, poiché era da poco iniziata la messa. Soltanto quanto è partita la seconda allerta, alle 18:45, due agenti della sicurezza della cattedrale hanno visto le prime fiamme di oltre 3 metri di altezza, localizzate nella “freccia” di Notre Dame. Quando sono giunti al focolaio dell’incendio, il fuoco era così forte che non era più possibile far niente.

Incendie de Notre Dame de Paris, avril 2019

Si pensa che la causa del rogo sia stato un problema elettrico, probabilmente un cortocircuito, partito per l’esattezza da uno degli ascensori montati per eseguire i lavori di conservazione della guglia, per i quali era stata allestita un’impalcatura di oltre 500 tonnellate e tre ascensori. Due di questi erano già attivi e avevano permesso di togliere le statue della guglia. 

Incendie de Notre Dame de Paris, avril 2019

La “foresta”, come si chiamava la struttura in legno del XIII secolo che sosteneva il tetto, è stata completamente distrutta nell’incendio, insieme a una delle due torri, e ingenti sono i danni all’interno della cattedrale. La guglia di 93 metri è crollata sulla parte interna della struttura.
Numerose vetrate sono state divorate dalle fiamme o seriamente danneggiate. Fortunatamente il rosone meridionale si è salvato.
Il gallo che svettava sulla sommità della guglia come parafulmine spirituale che proteggeva i parigini è stato miracolosamente ritrovato tra le macerie. È un oggetto particolarmente importante poiché contiene reliquie preziose, tra cui una delle 70 spine della corona di Cristo. Anche l’altare si è salvato dalle fiamme.


Incendie de Notre Dame de Paris, avril 2019

Se da una parte i pompieri sono riusciti a salvare dal rogo le reliquie più pregiate di Notre Dame, la corona di spine di Cristo e la tunica di San Luigi, dall’altra si calcola che il 10% delle opere d’arte della cattedrale sia stata distrutta.
L’organo del XV secolo ha subito qualche danno, tuttavia, nonostante le alte temperature, non è stato bruciato né il legno né le canne di piombo e stagno. Lo strumento è rimasto fuori uso a causa della polvere e dell’acqua. Sarà necessario pulire e accordare ciascuna delle 8000 canne, un lavoro certosino. 

Incendie de Notre Dame de Paris, avril 2019

Il gesto di generosità a seguito del rogo che ha devastato Notre Dame non si è fatto attendere. Tre giorni dopo l’incendio, erano già stati raccolti 900 milioni di euro.

Il sindaco di Parigi e il Presidente della Repubblica desiderano fare quanto è in loro potere per assicurare che Notre Dame sia ricostruita il prima possibile. Tuttavia, gli esperti affermano che per i lavori di ristrutturazione occorreranno almeno 10 anni.

La ricostruzione di Notre Dame fa scaturire diverse domande. Per la Francia il problema è la mancanza di mano d’opera specializzata: intagliatori di pietra, falegnami e conciatetti. Esiste, poi, il dubbio se occorre ricostruire la cattedrale come era prima o se sarebbe meglio sostituire i serramenti in legno con serramenti in acciaio per prevenire eventuali incendi in futuro.